Coniglio alla paprica
Ingredienti

1 coniglio tagliato a pezzi
farina
1 cipolla
50 g di pancetta a cubetti
olio extravergine d’oliva
1 cucchiaio paprica
½ cucchiaino di semi di finocchio
2 spicchi di aglio
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
yogurt bianco
sale e pepe
Preparazione

Infarinate i pezzi di coniglio. Tritate la cipolla e mettetela nella casseruola con la pancetta e poco olio. Non appena il tutto si sarà riscaldato unite i pezzi di coniglio e fateli dorare a fuoco medio, girandoli di tanto in tanto.
Aggiungete i semi di finocchio, la paprica, l’aglio schiacciato e il concentrato di pomodoro e mescolate con cura.
Bagnate con un mestolo di acqua, salate e pepate e cuocete a fuoco moderato per circa un’ora o finché il coniglio sarà tenero, girandolo 2-3 volte.

Mentre il coniglio cuoce preparate gli gnocchetti.
Amalgamate farina e uova, aggiungendo una presa di sale e un paio di cucchiai di acqua fino a ottenere una pastella densa. Lavoratela con energia finché sarà perfettamente omogenea.
Preparate una larga ciotola con acqua fredda. Fate bollire abbondante acqua salata. Versate la pastella poca alla volta nell’apposito setaccio a scorrimento e fatela cadere direttamente nell’acqua a ebollizione.
Estraete gli gnocchetti a mano a mano che salgono a galla e trasferiteli nella ciotola con acqua fredda prelevandoli con il mestolo forato. Infine, scolateli con cura dall’acqua fredda e tenete da parte.
Al momento di servire scaldateli rapidamente in padella con poco burro.

Quando il coniglio sarà pronto, suddividetelo nei piatti, completate con il fondo di cottura, gli gnocchetti e una cucchiaiata di yogurt.

NOTA. Se non avete l’apposito utensile per gli gnocchetti, stendete uno stato di impasto su un tagliere, tagliatene una strisciolina alla volta con la spatola e fatela cadere nell’acqua a ebollizione.