Panzerottini del giorno dopo
Ingredienti

600 g di pasta lievitata per pizza
200 g circa di pollo (o altro volatile o coniglio o mix) già cotto
150 g di scamorza
2 cucchiai di polpa di pomodoro a cubetti
1 cucchiaio di olive nere tritate
1 cucchiaio di capperi tritati
basilico
olio per friggere
Preparazione

Tritate la carne non troppo finemente e mescolatela con la scamorza tagliata a dadini. Unite pomodoro, olive, capperi e qualche fogliolina di basilico spezzettata.
Amalgamate gli ingredienti con cura.

Stendete la pasta piuttosto sottile e ritagliatevi dei dischetti del diametro di 5 cm circa. Impastate i ritagli e ricavate altri dischetti.
Suddividete la farcitura al centro di ciascuno di metà dei dischetti. Inumidite leggermente il bordo della pasta passandovi il dito bagnato in acqua fredda e ricoprite con altri dischetti, premendo bene lungo il bordo per fare aderire i due strati di pasta.

Scaldate abbondante olio e friggetevi i panzerottini pochi alla volta, girandoli perché prendano colore da entrambi i lati.
Scolateli a mano a mano con la paletta per fritti e fateli asciugare su carta da cucina prima di servirli, ben caldi.

NOTA
Per fare più in fretta e non avere scarti, tagliate la pasta a quadretti di 5 cm di lato anziché a dischetti.

Se volete evitare la frittura, cuocete i panzerottini per circa 10 minuti nel forno a 200 °C.