Faraona con le ciliegie
Ingredienti

1 faraona tagliata in 4 pezzi
sedano, carota, cipolla
1 fogliolina di alloro
1 spicchio di aglio
2 chiodi di garofano
olio extravergine d’oliva
½ bicchiere vino rosso corposo
300 g di ciliegie
1 cucchiaino di pangrattato
sale e pepe
Preparazione

Tritate un pezzetto ciascuno di sedano, carota e cipolla per ottenere un paio di cucchiai di trito e fatelo appassire leggermente con poco olio, l’alloro, l’aglio schiacciato e i chiodi di garofano.
Adagiate i pezzi di faraona nella padella e fateli dorare da entrambi i lati per una decina di minuti a fuoco moderato. Bagnate con il vino, alzate la fiamma e fatelo evaporare, girando la carne un paio di volte.
Salate e pepate, abbassate la fiamma al minimo, coprite e cuocete per circa 45 minuti, girando la faraona un paio di volte.

Intanto, lavate e asciugate le ciliegie, scartate il gambo e snocciolatele con l’apposito utensile. Eseguite questa operazione sulla ciotola per raccogliere l’eventuale succo.

Quando la faraona sarà tenera, trasferite i pezzi su un piatto, coprite e tenete da parte.
Scartate aglio, alloro e chiodi di garofano dal fondo di cottura e mescolatevi le ciliegie ed il loro eventuale succo.
Alzate la fiamma e cuocete le ciliegie per circa 5-10 minuti, mescolando spesso, finché si saranno ammorbidite.
Cospargete con il pangrattato e mescolate a fondo per amalgamarlo e addensare il fondo di cottura.

Allineate di nuovo i pezzi di faraona nella padella e fateli insaporire e riscaldare per alcuni minuti, girandoli 2-3 volte.

Servite la faraona con il suo intingolo e accompagnate con patate: al forno, saltate o in tortino (vedi ricetta “Petto d’anatra al Porto”).