Pollo in gelatina
Ingredienti

1 petto di pollo
timo, salvia, rosmarino
olio extravergine d’oliva
burro
300 g di funghi freschi
1 spicchio di aglio
prezzemolo
150 g di trevisana
1 cipollotto
25 g di gelatina in fogli
sale e pepe
Preparazione

Dividete il petto di pollo in due parti, tagliandolo al centro in senso verticale. Scaldate poco olio e burro in una piccola casseruola e fatevi rosolare la carne per alcuni minuti insieme a qualche rametto di timo e un ciuffetto di salvia e rosmarino.
Quando il petto di pollo sarà leggermente dorato, coprite la casseruola e proseguite la cottura a fuoco moderato per circa 15-20 minuti. Salate e pepate verso fine cottura poi lasciate intiepidire il petto di pollo nella casseruola e a recipiente coperto.

Intanto, pulite e affettate i funghi. Tritate aglio e prezzemolo. Scaldate poco olio in una padella e fatevi saltare i funghi con aglio e prezzemolo, salate e proseguite la cottura per circa 15-20 minuti. Lasciate raffreddare.

In un’altra padella fate soffriggere il cipollotto tritato con poco olio. Unite la trevisana lavata e tagliata a striscioline. Salate e cuocete pochi minuti, giusto il tempo perché l’insalata appassisca. Fate raffreddare.

Fate ammorbidire la gelatina in acqua fredda.
Filtrate il fondo di cottura del pollo e aggiungetevi tanta acqua quanta ne occorre per ottenere 7,5 dl di liquido. Scaldatelo a fuoco basso, regolate di sale e scioglietevi la gelatina scolata e strizzata. Lasciate raffreddare in frigorifero fino a quando la gelatina inizia a rassodarsi (più o meno la consistenza dell’olio).

Affettate il petto di pollo. Ricoprite con un velo di gelatina il fondo di uno stampo rettangolare. Disponetevi uno strato di fettine di pollo, ricoprite con i funghi e bagnate con poca gelatina. Fate un altro strato di pollo, poi uno di trevisana e bagnata ancora con la gelatina prima di completare con l’ultimo strato di pollo.
Versate la gelatina rimasta e trasferite il recipiente in frigorifero per qualche ora prima di sformare e servire la mattonella decorando a piacere.

NOTA: se avete tempo, dopo avere ricoperto uno strato con la gelatina mettete a rassodare in frigorifero prima di aggiungere lo strato successivo. La preparazione risulterà più facile da sformare.