Arrosto di anatra alla birra
Ingredienti

1 arrosto di anatra, circa 1300 g
1 noce di burro
olio extravergine d’oliva
salvia, rosmarino
1 cipolla piccola
33 cl di birra rossa
sale e pepe

Per il contorno 800 g di cavolini di Bruxelles
1 spicchio di aglio
olio extravergine d’oliva
1 bicchiere di vino bianco secco
200 g di riso integrale
sale
Preparazione

Scegliete una casseruola (meglio se ovale o rettangolare) che contenga il più esattamente possibile l’arrosto e scaldatevi il burro e poco olio. Adagiatevi l’arrosto e rosolatelo a fuoco moderato per 15-20 minuti, girandolo di tanto in tanto finché sarà leggermente dorato. Unite un rametto di salvia e rosmarino e la cipolla tritata e fate rosolare ancora per qualche minuto, finché la cipolla inizia ad ammorbidirsi.
Versate la birra a temperatura ambiente, salate e pepate, chiudete con il coperchio e cuocete a fuoco basso per un paio d’ore, girando l’arrosto di tanto in tanto. Controllate la cottura con uno spiedino che dovrà trapassare la carne senza difficoltà.

Nel frattempo preparate il contorno. Pareggiate il fondo dei cavolini, asportate le eventuali foglie guaste o ingiallite e incideteli alla base con un profondo taglio a croce. Lessateli per una decina di minuti in acqua salata, quindi scolateli e trasferiteli in una padella con olio e uno spicchio di aglio schiacciato. Lasciate insaporire per qualche minuto mescolandoli, poi bagnateli con il vino e cuocete a fuoco moderato per altri 15 minuti o finché saranno morbidi. Mescolateli di tanto in tanto e se si fossero asciugati eccessivamente aggiungete un po’ di acqua. Regolate di sale a fine cottura.
Lessate il riso in acqua salata, scolatelo, trasferitelo in una padella, bagnatelo con qualche cucchiaio di fondo di cottura dell’anatra e fate insaporire.

Quando l’arrosto sarà pronto, trasferitelo su un piatto, avvolgetelo in foglio di alluminio e fatelo riposare per una decina di minuti.
Eliminate la rete che lo avvolge e tagliatelo a fette regolari.
Servitelo ben caldo, irrorato con un po’ del suo fondo di cottura e con il contorno di cavolini e riso.