Petto d'oca in agrodolce
Ingredienti

1 petto d’oca
olio extravergine d’oliva
1 bicchiere di vino Porto secco
1 fegato d’oca
1 cucchiaio di aceto di mele
1 cucchiaino di miele
sale e pepe
Preparazione

Dividete a metà il petto d’oca in senso verticale e mettete le due parti in un recipiente non metallico che le contenga esattamente.
Mescolate il Porto con altrettanto olio e versateli sull’oca. Coprite e lasciate riposare a temperatura ambiente per circa 30 minuti, girando la carne un paio di volte.

Scaldate il forno a 220 °C

Scolate il petto d’oca.
Scaldate pochissimo olio in una padella e fatevi dorare a fiamma alta il petto d’oca, su entrambi i lati. Salate e pepate.

Trasferite la carne in una pirofila con la parte con la pelle in alto e terminate la cottura nel forno caldo per circa 15 minuti, finché la pelle sarà croccante e la carne ancora rosata. Se la preferite più cotta, lasciate il petto di oca in forno ancora per qualche minuto.
Togliete la pirofila dal forno, coprite con foglio di alluminio e lasciate riposare per 5 minuti circa.

Intanto, tagliate il fegato a cubetti e cuocetelo rapidamente nel fondo di cottura del recipiente dove avete fatto dorare l’oca, finché avrà cambiato colore. Salate e pepate.
Unite aceto e miele e mescolate per amalgamarli.

Affettate il petto d’oca e servitelo ben caldo con il fegato e il suo condimento.